SENZA DIMORA

SENZA DIMORA

Il progetto è gestito da Azzurra Soc. Coop. Soc. ONLUS di Omegna, La Bitta Soc. Coop. Soc. ONLUS di Domodossola e Gruppo Abele di Verbania che si sono costituite in Raggruppamento Temporaneo di Impresa per co-progettare e gestire interventi a favore di persone in condizione di grave marginalità e povertà per le quali il disagio sociale e/o sanitario (patologie sistemiche, psichiatriche, dipendenze), si sommano alla carenza abitativa. I tre soggetti in partenariato con i Consorzi dei Servizi Sociali promuovono azioni di condivisione, collaborazioni, attivazioni con altri soggetti pubblici sociali e sanitari, con altri soggetti del Terzo Settore e con le espressioni delle comunità locali.

La persona destinataria del progetto è centrale ad ogni fase del medesimo e partecipa alla definizione e alla realizzazione, secondo i principi dell’Housing First.

I posti di accoglienza sulla provincia sono complessivamente 9.

Oltre al tema dell’abitare e dell’intervento educativo di supporto alla questione “Casa”, le organizzazioni si impegnano nella sperimentazione di percorsi finalizzati al reinserimento nel mondo del lavoro, anche in forma protetta, a partire dalle competenze personali o dalle attitudini o desideri con l’obiettivo primario di socializzazione e nella ricostruzione di legami favorendo l’aggancio con le espressioni della comunità locale.

Nel corso del 2020 sono state accolte, nei due alloggi messi a disposizione dalla Cooperativa la Bitta, n. 5 persone. Due di queste sono tuttora in carico al progetto.
Il progetto proseguirà per il 2021 alle medesime condizioni e con la medesima associazione di impresa (La Bitta, Gruppo Abele Verbania e Azzurra).
Il progetto dal punto di mista metodologico è sostenuto dalla federazione italiana persone senza dimora (FIO.PSD) che sta sostenendo le nostre organizzazioni con fondamenti teorici, riferimenti pratici e supervisionando i nostri interventi.